Come velocizzare il PC e migliorare le prestazioni

Come velocizzare il PC e migliorare le prestazioni

Maggio 30, 2019 Off Di Redazione

Quando compriamo un personal computer, quel che desideriamo è che duri in eterno. Questo è anche abbastanza ovvio: abbiamo speso un sacco di soldi per montarlo o procurarcelo già completo, quindi perché dobbiamo rimanere legati all’idea che vanno spesi gli stessi soldi almeno ogni 5-7 anni? Invece quel che è meglio fare è aggiornare il nostro computer per fare in modo che duri molto di più.

Ma cosa dobbiamo fare per dare un altro paio d’anni di vita al nostro computer o aumentare le prestazioni del PC? Ecco qualche consiglio.

Chiedetevi se è il caso di passare ad un nuovo sistema operativo per velocizzare il PC

Windows XP è fuori supporto da anni, Windows 7 terminerà il supporto esteso dal 2020 e Windows 8.1 entro il 2023. Se il vostro PC è molto vecchio, scordatevi di usare Windows 10: questo sistema operativo è compatibile solo fino ad un certo numero di componenti Hardware.

Per certi componenti particolarmente vecchi c’è una possibilità, ma la stabilità è comunque dubbia.

Come velocizzare il PC cambiando alcuni componenti hardware

Basandovi su questo pensiero, ecco cosa potete fare per migliorare le prestazioni del PC senza cambiare tutto (con tutte le sue relative difficoltà).

Velocizzare il PC cambiando la CPU: quanto è difficile?

Smontare una CPU e rimontarla può essere piuttosto difficile e richiede un minimo di conoscenza tecnica. Inoltre, molti dei componenti in plastica usati per montare il processore possono essere indeboliti dal tempo e dal calore. Per i PC fissi è possibile cambiare processore con uno più potente (ma consultate sempre i limiti della vostra scheda madre). Per i PC portatili il discorso è molto più complicato e nella maggior parte dei casi non è possibile cambiare processore. Cambiare CPU con modello più potente può essere conveniente, specialmente se intendiamo passare ad un altro sistema operativo. Limita inoltre l’effetto bottleneck (di cui parleremo a breve).

Aumentare la RAM del PC: quanto è difficile?

La memoria RAM è uno dei componenti più facili da cambiare. Perfino nei portatili c’è uno spazio dedicato che un semplice utente può aprire senza complicazioni. Ovviamente consultate sempre qual è il limite di MHZ supportato dal vostro PC (e se un aggiornamento della BIOS può incrementare questa velocità) e il tipo di RAM supportato. Per questo intendiamo il Timing, con il quale il processore deve lavorare per offrire le migliori prestazioni possibili. Alla fin fine è molto importante la quantità. Se vi è difficile raggiungere almeno 8Gb, considerate già di modificare pesantemente il sistema operativo per fargli consumare quanta meno memoria possibile.

Aggiornare la scheda video: quanto è difficile?

Nel caso dei PC fissi, non è difficile. Nei portatili è praticamente impossibile. Se è un computer abbastanza aggiornato potete affiancare un “box” nel quale inserire una scheda video, ma i costi sono comunque elevati. Una scheda video (soprattutto se avete vissuto sempre di schede video integrate) può fare parecchio per potenziare un vecchio PC, ma ricordatevi che il processore e la scheda video devono essere più o meno della stessa classe di prestazioni. Se la scheda video è molto potente ma il processore è vecchio, i risultati saranno ben pochi, creando così l’effetto bottleneck.

Aumentare le prestazioni del PC cambiando l’Hard Disk: quanto è difficile?

Di solito non è una operazione complicata ed è possibile accedere all’HDD facilmente. È molto consigliabile cambiare il vostro HDD con un SSD; si tratta di articoli che oramai non costano tantissimo al giorno d’oggi e sono molto veloci. Ricordatevi però che con gli SSD è consigliatissimo partire da almeno Windows 8.1!