Come creare un report sul consumo elettrico del nostro PC

Come creare un report sul consumo elettrico del nostro PC

Settembre 6, 2019 Off Di Redazione

Da un bel po’ d’anni sono entrate in vigore delle specifiche che riguardano il risparmio energetico nei PC. È vero che questi infatti non consumano più la stessa quantità di energia elettrica durante la giornata, proprio grazie a queste regole introdotte tanto tempo fa. Ad esempio, il processore deve richiedere una quantità d’energia pari al carico di lavoro richiesto. Stessa cosa per la scheda video. Tutti i dispositivi hardware e connessi devono essere compatibili con la sospensione, permettendo così di spegnersi quando necessario, azzerando così il consumo di energia elettrica. Questo riguarda anche le porte USB, con la sospensione selettiva delle porte.

Ma come possiamo sapere quanto è efficiente il nostro computer sul fronte del consumo elettrico? Naturalmente non possiamo fornirvi le esatte misure in Watt di quanto il vostro PC consuma (per quello però esistono mezzi adatti per farlo) ma possiamo dirvi che esiste uno strumento all’interno del vostro PC che vi può elaborare un report sull’efficienza energetica del vostro sistema. Questo è certamente utile se avete in mente di ridurre il consumo elettrico della vostra composizione hardware!

Per prima cosa, dovete avviare il Prompt dei comandi (o Powershell, se avete Windows 10). Potete fare ciò cliccando con il tasto destro su Start e cercando “Prompt dei comandi (amministratore)”. Se avete Windows 7, potete farlo da esegui premendo la combinazione WIN+R e digitando “CMD” all’interno della finestra, confermando poi con OK.

Adesso che il prompt è aperto, digitate questo semplice comando:

powercfg –energy

Verrà creato un report dopo qualche minuto, che raccoglie tutti i dati del consumo energetico del vostro PC. Vi verrà anche fornito l’indirizzo nel quale il vostro report è stato salvato (il quale sarà quasi sempre sotto la vostra cartella utente) e per aprirlo basta usare il proprio browser preferito.

Gli avvisi in rosso riguardano i dispositivi che possono seriamente consumare di meno e richiedono immediata attenzione. Gli avvisi in giallo sono semplicemente degli avvertimenti, non si tratta di nulla di grave ma è di preferenza nel caso si volessero gestire meglio quelle impostazioni.