Tecnologia facile per tutti.

Quali sono i vantaggi di una casa domotica

23

Cos’è la domotica

La domotica è una disciplina che permette di migliorare la qualità della vita delle persone con l’uso di nuove tecnologie.

L’innovazione tecnologica nel settore della domotica ha portato, col tempo, sempre più persone ad affidarsi a strumenti e assistenti vocali che semplificano la vita di una persona, quando si trova nella propria abitazione, nel vivere la sua quotidianità.

Da dove parte l’innovazione tecnologica

Il primo utilizzo concreto della domotica si ebbe nel 1966, quando un ingegnere, Jim Sutherland, creò un dispositivo chiamato ECHO IV (acronimo di Electronic Computing House Operator) per la sua azienda.

Sutherland aveva in mente molto di più e quando decise di portare a casa diversi dei dispositivi da lui creati, collegando questi strumenti con gli elettrodomestici presenti nelle varie stanze, ebbe modo di regolare la temperatura degli ambienti a seconda di quella presente all’esterno e, attraverso un sintetizzatore vocale, di comunicare all’utente finale cosa mancasse nelle dispense della propria casa.

Queste ed altre azioni sono ancora adesso il fiore all’occhiello della domotica, naturalmente più sviluppate e ben implementate in un intero ambiente, ma all’epoca fu una vera e propria rivoluzione ed un inizio di quello che ci ha portato attualmente ad utilizzare queste tecnologie.

Le smart home adesso

Prima di tutto, per smart home (o casa intelligente) intendiamo una casa che presenta più dispositivi interconnessi e in grado di dialogare tra di loro per permettere uno scambio di dati al fine di realizzare delle azioni specifiche per rendere più semplice la vita a chi ne usufruisce.

Ad esempio, l’accensione e lo spegnimento delle luci in modo automatico in degli orari preimpostati attraverso un collegamento di luci e di un’interfaccia utente specifica (come un

assistente vocale con il riconoscimento vocale, un telecomando, un’applicazione

sul proprio cellulare o tablet o un pulsante presente in un luogo specifico

della casa), oppure delle tapparelle che si alzano in modo automatico al mattino e si

abbassano la sera.

Ogni azione effettuata verrà sempre notificata all’utente attraverso l’accensione di led, messaggi sul proprio cellulare e notifiche, così da poter controllare e gestire da remoto tutto, tenendo sotto controllo l’intera casa.

Il mondo del lavoro

Al giorno d’oggi, avere queste conoscenze di domotica, progettazione e creazione di una casa smart (acquisibili con i corsi di Uniformare.it) sono essenziali, non solo per iniziare ad usare queste tecnologie, ma anche perché costituiscono il futuro in ambito lavorativo per la progettazione di una casa (sono in aumento le richieste di impianti domotici da parte alberghi, ospedali ecc…).

I principi di un buon sistema domotico

Per chi avesse interesse nel rendere la propria casa intelligente bisognerà prendere in considerazione alcuni capisaldi per la realizzazione di un buon sistema domotico nella propria abitazione.

Il primo è la semplicità, un impianto domotico, nonostante sia un qualcosa di complesso da programmare, deve essere utilizzabile da tutti perché, in caso contrario, l’utente finale non sarebbe in grado di sfruttarne le potenzialità.

Collegato alla semplicità troviamo l’affidabilità, un buon sistema domotico deve essere sì semplice, ma non deve cadere nell’errore di essere vulnerabile (attaccabile dall’esterno).

Infine, non devono verificarsi malfunzionamenti (ne andrebbe della sicurezza dell’utilizzatore) e anche se si dovessero verificare, il sistema deve continuare a svolgere le sue ordinarie funzioni per permettere all’utilizzatore di vivere bene la sua quotidianità, quindi un sistema deve essere continuativo nel tempo.

I vantaggi della domotica

Dopo aver spiegato quelli che sono i principi fondamentali per la realizzazione di un buon sistema domotico, concentriamoci sui vantaggi che possono essere generati dall’adottare un sistema domotico nella propria casa:

  • Sicurezza, per sicurezza si intendono tutte quelle azioni che possono essere adottate con l’uso di videocamere attive 24h su 24 che permettono al proprietario della casa di avere sempre tutto sott’occhio;
  • Azioni automatizzate, tutti, almeno una volta al giorno, compiamo, ormai quasi involontariamente, dei movimenti del corpo come, per esempio, alzare la mano per accendere la luce, non sarebbe più comodo avere delle luci che attraverso dei sensori si attivino automaticamente oppure una luce che si accende e che si spegne ad orari stabiliti secondo la propria routine?
  • Risparmio energetico, con l’uso di sistemi domotici automatizzati, non si verificheranno più sprechi energetici dovuti dall’essersi scordati la luce accesa in una stanza tutto il giorno o altro;
  • Praticità, per praticità si intende la facilità di funzionamento perché chiunque è in grado di approcciarsi a dei sistemi domotici (secondo il principio della facilità);
  • Inoltre, in caso di rivendita dell’immobile, quest’ultimo avrà un costo maggiore.

In generale, il soggetto beneficia di una vita migliore con il solo apporto di dispositivi di questo tipo!

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy