Hard disk virtuale: cos’è e come si crea su Windows

Hard disk virtuale: cos’è e come si crea su Windows

Giugno 4, 2019 Off Di Redazione

Avere sempre più Hard Disk è necessario nel nostro PC se vogliamo salvare i nostri dati in maniera ordinata e corretta. Questo è specialmente vero se abbiamo molte immagini e documenti con il quale dobbiamo lavorare ogni giorno, creando così un intensa quantità di trasferimenti. L’utilità finale di questa faccenda è avere un HDD da trasportare in giro, usandolo quando necessario.

Come funziona un Hard Disk virtuale

Ma se invece vogliamo trattare tutti i nostri lavori come tanti piccoli Hard Disk? E’ attualmente possibile?

Attualmente sì, facendo uso dell’utilità integrata nel nostro sistema operativo Windows. Possiamo infatti creare dei file VHD, nel quale possiamo inserire tutto quel che vogliamo. Il tutto viene trattato come un’unica unità, leggermente differente dalla semplice cartella nel quale inserire tutto.

Un Hard Disk virtuale può infatti agire comodamente in una buona quantità di situazioni, anche se molte di queste sono meglio se definite nel campo professionale. Per chi usa ad esempio un PC virtuale è utilissimo, facile da montare. Se siete comunque interessati nel sapere come crearne uno, procedete con la lettura di questa guida.

Creare un Hard Disk virtuale

Per prima cosa è necessario arrivare alla “Gestione computer”. Potete fare ciò cercando la funzione cliccando con il tasto destro su “Start” oppure aprendo esegui usando la combinazione WIN+R e digitando “compmgmt.msc”.

Una volta aperto il programma, selezioniamo “Gestione disco” e clicchiamo in un punto vuoto della lista in basso. A questo punto clicchiamo su “Azione” in alto e quindi su “Crea file VHD”.

Arrivati a questo punto potete indicare un percorso ed una dimensione media al vostro Hard Disk virtuale. Nel caso del VHD, la dimensione massima è di 2Gb, ma potete usare un estensione VHDX per ottenere più spazio (ma prestate attenzione al fatto che i programmi che supportano i VHDX sono di meno).

Consigliamo di dare una dimensione fissa all’Hard Disk virtuale per evitare problemi di compatibilità fra più sistemi.

Una volta creato l’HDD virtuale, questo apparirà nella lista come un normale HD (colorato di celeste per simboleggiare la sua natura virtuale). Cliccate con il tasto destro su questo Hard Disk ed inizializzatelo. Dopodiché, cliccate sulla parte nera presente lì vicino con il tasto destro e selezionate “Crea volume semplice”. Specificate il modo in cui va formattato (consigliamo il file system NTFS) e dategli una formattazione veloce.

Alla fine dell’operazione l’Hard Disk sarà montato e disponibile nelle risorse.